Le pagelle di Torino-Sassuolo

Grazie a Pià il Torino batte di misura il Vicenza e si avvicina ai playoff: spareggi a un passo anche per il Sassuolo, che cala il poker a Salerno. Vincono Brescia e Cittadella, rispettivamente contro Modena e Ancona. Il Grosseto cade a Frosinone, ora a un passo dalla salvezza

Colantuono

TORINO

Morello 6 Incolpevole sul gol, si trova Martinetti a pochi metri e non ha il tempo di reagire. Per il resto è ordinaria amministrazione che svolge senza patemi.

D'Aiello 5 Deve sostituire Rivalta e non ha la sua esperienza. In evidente difficoltà non appena gli avanti ospiti lo pressano.

Rubin 5.5 Da lui ci si aspetta più agonismo. A sinistra non supporta Gasbarroni come dovrebbe. Occasione persa, perché dietro non avrebbe doveri di copertura.

Loria 5.5 Il gol dello 0-1 pesa sulla sua prestazione. L'errore è strano per un difensore esperto come lui. In avanti è pericoloso come al solito: la traversa gli nega l'ennesimo gol di testa della sua carriera.

D'Ambrosio 6.5 Energia pura sulla destra, all'inizio è il suo ritmo che dà la carica al Toro. Si spegne progressivamente quando Bianco gli prende le misure.

Statella 6 Entra per creare superiorità a destra, ma fa peggio di Antonelli.

Belingheri 6 Inserito da Colantuono per rinfoltire la mediana. Ma nel finale le palle alte lo superano e non può essere decisivo come nel recente passato.

Pestrin 7 Anima, distrugge e imposta. Un assist meraviglioso per Salgado, i tifosi ne esaltano ogni intervento.

Agomeri Antonelli 6 Insieme a D'Ambrosio forma una staffetta super veloce. Difetta in precisione.

Gasbarroni 5.5 Si accende ad intermittenza, avrebbe dovuto dare più qualità e spinta sulla fascia sinistra.

Scaglia 7 Venti minuti di grande qualità. Stantuffo a sinistra, dalla sua creatività nascono le migliori occasioni.

Genevier 5.5 Impreciso nelle situazioni che contano. Ha sul piede la palla del 2-1 ma spedisce altissimo.

Bianchi 6.5 Nel primo tempo è tenuto a bada dai centrali avversari e non punge praticamente mai. Nella ripresa ha due metri di spazio e realizza la 25° rete in stagione. Concreto come pochi nella serie cadetta.

Salgado 5.5 Vivace e propositivo, tenta conclusioni spettacolari e si muove molto attorno a Bianchi. Ma l'occasione che si mangia davanti a Pomini è enorme.

SASSUOLO

Pomini 7 Se i neroverdi escono dal Comunale con un pari, è soprattutto merito suo. Provvidenziale su Gasbarroni e Salgado, non ha paura di uscire dai pali sulle gambe degli attaccanti granata.

Minelli 6.5 Gli tocca Bianchi ed è sempre composto. Nel finale spazza tutto ciò che gli capita tra i piedi.

Rea 6 Entra e in pochi minuti si fa male. Non può uscire dal campo perché il Sassuolo non ha più cambi e allora resiste stoicamente.

Bianco 5 Punto dolente della retroguardia, preso a metà tra Antonelli e D'Ambrosio si perde. Quando il duo dei padroni di casa rallenta, ci capisce poco di più.

Rossini 6.5 Con il più espero Minelli compone una coppia difensiva centrale difficilmente superabile. Diligente in copertura.

Riccio 6 Sale d'intensità con il passare dei minuti. In mezzo al campo fa cose che si vedono poco e si sentono molto.

Magnanelli 7 Straordinario per lucidità. Come Pirlo, porta avanti palla guardando davanti a sé, senza perderla. Capitano da serie A.

Gorzegno 6 Entra per tamponare gli attacchi granata sulla destra. Se la cava con mestiere.

Polenghi 6.5 Un ottimo intervento difensivo su Gasbarroni ne spiega il buon senso della posizione. Nel miglior momento dei neroverdi, a cavallo dei due tempi, si propone spesso in avanti.

Quadrini 6 Fa da collante tra Martinetti e il resto della squadra. Non sempre riesce a servire il compagno, perché stretto tra le maglie dei torinesi.

Fusani 6.5 Nelle gambe ha un motore che non si ferma mai, azzanna le caviglie dei granata e tenta di dialogare con Quadrini e Noselli.

Noselli 5.5 Poco pungente in zona offensiva. Non al meglio della condizione fisica, un dolore alla pianta del piede ne mette in dubbio la presenza al ritorno.

Zampagna 5.5 Il suo ingresso combacia con il massimo sforzo offensivo dei granata. Non si vede mai, ma non è proprio colpa sua.

Martinetti 7 Fa tutto. Se è solo, fa salire la squadra. Se ha qualcuno di fianco, fa sponda. Se ha una palla buona in zona gol, segna.

Per vedere la pagina di Facebook e diventare Fan clicca qui!!!

Scrivete nel Forum cosa ne pensate!!!

Prenota online i voli economici eDreams!

Home