Prova di forza, finale conquistata

I granata battono il Sassuolo 2-1 e raggiungono il Brescia nell'atto conclusivo dei playoff, da cui uscirÓ la terza promossa in serie A

Bianchi

Con I complimenti di Colantuono sia alla sua squadra, sia al Sassuolo, la seconda semifinale di playoff si chiude con la vittoria del Torino per 2-1 e quindi con il passaggio del turno da parte dei granata.

La partita è gradevole, con un buon livello di gioco e un ritmo altissimo. Parte più forte il Torino, che raccoglie subito i frutti della propria aggressività. Già al 3’, infatti, il risultato cambia grazie a Scaglia, anche se il merito è in buona parte di Bianchi: l’attaccante riceve un lancio lungo, lo stoppa, si gira all’indietro e serve il compagno che, smarcato, non spreca l’occasione ghiotta dell’1-0. I neroverdi però non si perdono d’animo e cercano con insistenza la via della porta avversaria, mentre per i granata ogni occasione è buona per ripartire in contropiede. Ne risulta un match acceso, che ritorna in equilibrio quando al 24’ Martinetti resta da solo in area piccola in mezzo ai due difensori centrali ed è libero di fiondare di testa la palla in rete da un cross dalla destra di Consolini. Entrambe le formazioni si sfidano a viso aperto e non si risparmiano, ma si ritorna negli spogliatoi con il Sassuolo virtualmente qualificato.

Mancano però ancora 45’ e giustamente il Torino li fa fruttare subito: passano infatti 6’ e Rolando Bianchi si conferma l’uomo partita duettando ancora con Scaglia. Questa volta il suggerimento alto parte da sinistra, l’attaccante salta e il tempo per il colpo di testa è perfetto. Siamo sull’1-2 al Braglia di Modena, casa del Sassuolo, e però tutto sembra ancora aperto, perché la squadra di Pioli va avanti a lottare. Pian piano però le energie vengono meno, così sono di nuovo i granata a prendere in mano il pallino del gioco. Così, al 77’, un ispiratissimo Scaglia colpisce un palo mentre pian piano si alzano i toni in campo. Mentre si vede una reazione da parte dei sassolesi, si sfiora la rissa a recupero abbondantemente inoltrato: Rossini non frena il suo tackle, in netto ritardo sul pallone, e travolge Morello. Il portiere torinista non la prende bene e accenna ad alzare le mani. Gli animi si scaldano e Orsato, che durante la gara aveva già consumato il cartellino giallo, lo tira fuori per l’ennesima volta e lo mostra a entrambi; Rossini, che era già ammonito, è dunque espulso e lascia il Sassuolo in dieci. La manovra neroverde non si placa, ma ormai manca poco e così non c’è più tempo per modificare il risultato, che resta 1-2 e che quindi qualifica il Torino alla finale playoff con il Brescia, che ha eliminato il Cittadella.

L’andata della finale sarà mercoledì 9 alle 20:45, mentre il ritorno, che decreterà la terza promossa insieme a Lecce e Cesena, si disputerà domenica 13, sempre alle 20:45.

Per vedere la pagina di Facebook e diventare Fan clicca qui!!!

Scrivete nel Forum cosa ne pensate!!!

Prenota online i voli economici eDreams!

Home